giovedì 16 gennaio 2020

Impedire l'installazione del "nuovo" Microsoft Edge basato su Chromium in Windows 10, Windows 8/8.1 e Windows 7

Il 15 Gennaio 2020, Microsoft ha rilasciato una nuova versione di Edge, il browser nativo di Windows 10, aggiornando il motore software con quello del progetto open-source Chromium. Gli utenti di Windows 10 v1803 e superiori, se lo ritroveranno (a breve) automaticamente installato con Windows Update, a meno che non lo impediscano volontariamente ed è quello che vedremo in questa guida: del cosiddetto "nuovo Edge" ne possiamo decisamente fare a meno!
Lo sviluppo del "nuovo" Edge è slegato dal ciclo di sviluppo di Windows: il browser sarà disponibile come download separato anche per Windows 7/8/8.1, MacOS, iOS, Android e Linux.

Perché impedire l'installazione?

Ad ogni nuovo aggiornamento, Windows 10 porta nuovi problemi, bug e malfunzionamenti dovuti all'insufficiente controllo di qualità del software. Come utente, vorrei che Microsoft si concentrasse sulle funzioni utili di Windows, implementarle e testarle a dovere, invece di sprecare risorse tecniche ed umane per un browser di cui nessuno sente il bisogno.
Non intendo provare neanche per curiosità la nuova versione di Edge e ne ho immediatamente impedito l'installazione:
  • è il primo rilascio: scommettiamo che pioveranno bug a catinelle?
  • non testano a dovere Windows 10, come posso credere che lo faranno con il browser e su tutti i sistemi operativi su cui sarà disponibile? Anche se il grosso del lavoro lo fa il motore Chromium, il software va testato ovunque;
  • se volessi un browser basato su Chromium userei direttamente Google Chrome (tuttavia, per questioni di sicurezza e di privacy, preferisco decisamente Mozilla Firefox).
Fatico inoltre a capire il "tentativo di invasione" su tutti i sistemi operativi:
  • chi usa Linux, in genere lo fa per scelta consapevole, l'ultima cosa che farà (curiosità a parte) sarà usare il browser di Microsoft sulla propria distribuzione;
  • gli utenti Apple insoddisfatti di Safari preferiscono Chrome o altri browser collaudati, non saliranno sul carro del nemico storico Microsoft;
  • per non parlare dei dispositivi Android: su smartphone e tablet, oltre all'onnipresente Google Chrome, quasi ogni produttore sviluppa un proprio browser. Gli utenti esperti, quando insoddisfatti del browser preistallato, hanno già le loro ben solide preferenze (Chrome, Firefox, ecc.) e si terranno prudentemente alla larga da Edge.
Come al solito, finirà che solo gli utenti di Windows si ritroveranno installato un "nuovo" browser che non hanno richiesto e di cui sicuramente non hanno bisogno. In futuro questa nuova versione di Edge sarà incorporata direttamente in Windows 10 al posto di quella attuale (si spera che nel frattempo abbiano corretti un bel po' di bug) ma, almeno nell'immediato, stiamone alla larga.
Per impedire l'installazione di Edge-Chromium ci sono due modi:
  1. o impostate una chiave manualmente nel registro di configurazione,
  2. oppure usate un tool sviluppato da Microsoft .

Usare il registro di configurazione

Aprire la finestra di esecuzione con la combinazione Windows+R, digitare il comando regedit e premere Invio. Procedere come segue:
  • portarsi alla chiave HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\Microsoft (NOTA: in Windows 10 vi basta eseguire il copia-incolla nella barra in alto del registro per raggiungerla direttamente);
  • fare click con il tasto destro del mouse sulla chiave Microsoft, selezionare Nuovo e quindi Chiave, chiamando la nuova chiave EdgeUpdate. Verrà creato un nuovo gruppo di chiavi (lo vedrete come se fosse una cartella nella parte sinistra del registro).
    Registro di Windows - EdgeUpdate
  • Nella parte sinistra del registro, fare click con il tasto sinistro del mouse sul nodo EdgeUpdate per selezionarlo. Andate nella parte destra del registro e fare click il tasto destro del mouse (oppure: fate click con il tasto destro del mouse direttamente su EdgeUpdate). Selezionate Nuovo e quindi Valore DWORD (32 bit), chiamandolo DoNotUpdateToEdgeWithChromium, impostandolo al valore 1.
    Registro di Windows - DoNotUpdateToEdgeWithChromium
  • Infine premere OK, chiudere il registro e riavviare Windows.
Se cambiate idea ed in futuro vorrete provare Edge-Chromium dovrete impostare al valore 0 (zero) la chiave DoNotUpdateToEdgeWithChromium oppure cancellarla dal registro (cancellare anche il gruppo lEdgeUpdate), infine riavviate Windows.

Usare Microsoft Edge Chromium blocker toolkit

Se non siete pratici del registro potete, in alternativa, usare un tool messo a disposizione da Microsoft per impedire l'installazione (considerazione personale: se lo hanno fatto ci sarà pur un motivo 😈):
  • andare sulla pagina di supporto ufficiale https://docs.microsoft.com/en-us/deployedge/microsoft-edge-blocker-toolkit/ e scaricare il tool in una cartella creata appositamente (vi suggerisco nome e percorso semplici, come C:\stopedge);
  • decomprimere il file scaricato (basta eseguirlo) nella stessa cartella di download. Uno dei file estratti ha estensione .cmd (per esempio EdgeChromium_Blocker.cmd): è un semplice script che non fa altro che creare la chiave di registro precedentemente mostrata.
  • Aprire un prompt dei comandi con i privilegi di amministratore e navigare fino alla cartella contenente lo script (se avete seguito il mio suggerimento vi basterà digitare nel prompt cd c:\stopedge).
  • Per impedire l'installazione e creare la chiave di registro, digitare il comando EdgeChromium_Blocker.cmd /b, infine riavviare Windows.
Se cambiate idea ed in futuro vorrete provare Edge-Chromium dovrete eseguire il comando EdgeChromium_Blocker.cmd /u (e riavviare Windows).
Se decidete di non eseguire lo script, la chiave di registro non verrà creata e, prima o poi, Edge-Chromium verrà automaticamente installato.

Se hai trovato utile l'articolo considera la possibilità di offrire un modesto contributo. Grazie di cuore per il tuo sostegno.
Donazione

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE…


Torna alla sezione Windows