giovedì 14 maggio 2015

Aumentare le prestazioni di Windows (PARTE 3): disabilitare la protezione di sistema ed eliminare i punti di ripristino

Il titolo di questo articolo è una forzatura: disabilitare la protezione di sistema ed eliminare i punti di ripristino in realtà NON AUMENTA affatto le prestazioni di Windows. Il ripristino di sistema (System Restore) è una caratteristica critica: se il sistema operativo ha dei problemi, per gli utenti meno esperti usare un punto di ripristino spesso è l'unico modo di "tornare indietro" ad una situazione in cui Windows è funzionante. Disabilitare il System Restore è possibile e talvolta conveniente (per esempio se avete un'unità a stato solido - SSD), tuttavia è un'operazione da effettuarsi solo se sussitono determinate condizioni.

Prima di disabilitare il ripristino di configurazione di sistema accertatevi di:
  • separare il sistema operativo dai dati che non potete permettervi di perdere (documenti, immagini, video ecc.). Per fare questo è sufficiente spostare i dati su una partizione differente da quella del sistema operativo e, come precauzione, farne periodicamente delle copie di sicurezza (backup);
  • saper usare un tool di imaging del disco, in modo da poter ritornare ad una situazione in cui il sistema operativo è sicuramente funzionante. I migliori software di tale categoria sono (al momento di scrivere questo articolo) Acronis True Image e Paragon HDD Manager.
Vi sconsiglio di procedere se non sapete/volete mettere in pratica uno o entrambi i punti precedenti.

Come funziona il System Restore

Ogni volta che si installa un software, o si aggiorna un driver, oppure si installano aggiornamenti di sicurezza del sistema operativo, Windows crea un "punto di ripristino", una specie di fotografia istantanea della configurazione di sistema al momento che precede la nuova installazione. In questo modo, se il nuovo software/driver/aggiornamento è causa di malfunzionamenti, è possibile tornare alla situazione precedente. Sfortunatamente, a dispetto di quanto affermano gli esperti di Windows, questo meccanismo ha diversi svantaggi:
  1. quando si fa un uso intenso del sistema, con continui aggiornamenti ed installazioni, vengono creati moltissimi punti di ripristino, ciascuno dei quali occupa spazio su disco. Windows riserva in modo predefinito fino al 15% dello spazio sulla partizione ove il ripristino è attivo: si tratta potenzialmente di decine di gigabyte "sprecati" per punti di ripristino, magari vecchi e probabilmente inutili. Gli esperti obiettano che è possibile diminuire la percentuale di spazio riservata ai punti di ripristino e, per recuperare spazio sprecato, è sufficiente usare lo strumento Pulizia disco (Disk Cleanup) ed eliminare tutti i punti di ripristino ad eccezione di quelli più recenti. Sfortunatamente l'esperienza quotidiana racconta una storia diversa, il che ci porta al punto successivo.
  2. È impossibile sapere in anticipio se un punto di ripristino funziona come dovrebbe. Quando la percentuale di spazio riservata ai punti di ripristino si esaurisce, quelli più vecchi vengono automaticamente eliminati per far posto ai nuovi. Sfortunatamente a molti utenti è successo che NESSUNO tra i punti di ripristino creati riporta il sistema ad una situazione stabile: potrebbe succedere che i punti di ripristino più "vecchi" (eliminati manualmente o automaticamente) fossero gli unici a ripristinare un sistema funzionante, mentre quelli più recenti portino tutti ad una configurazione instabile!
  3. Il meccanismo di funzionamento del Ripristino di configurazione è deleterio per gli SSD: su tali unità questa funzione dovrebbe essere disabilitata per salvaguardare la vita delle (costose) celle di memoria flash.
C'è un altro motivo per cui è molto meglio usare un software per l'imaging del disco invece del System Restore: lo strumento di sistema Gestione Disco non consente di ridimensionare a piacere una partizione su cui siano presenti punti di ripristino quando essa si trova su un hard-disk convenzionale (HDD, disco basato su piatti magnetici). I punti di ripristino vengono collocati approssimativamente a metà partizione o a metà del disco se esso è in partizione unica; per esempio, su un HDD da 500 GB essi possono trovarsi circa in prossimità del gigabyte n. 200-250, il che limita il restringimento della partizione ad un valore vicino a tale dimensione. Viceversa, per aggirare questo limite, si può usare un tool di gestione del disco di terze parti, per esempio il gratuito Gparted (basato su Linux) oppure Acronis Disk Director o Paragon HDD Manager; sfortunatamente i punti di ripristino hanno la tendenza a "rompersi" se il ridimensionamento non è effettuato con il tool Gestione Disco incorporato in Windows quindi, in caso di necessità, non ripristineranno nulla.

Come disabilitare il Ripristino di Sistema

Windows 7/Vista

  • Click sul pulsante START, click con il tasto destro del mouse su Computer, selezionare "Proprietà";
  • fare click (nella parte sinistra) su "Protezione sistema" che aprirà l'omonima scheda;
  • selezionare una partizione (in figura la partizione C) e premere il pulsante <Configura>;
  • eseguire le seguenti operazioni:
    1. premere il pulsante <Elimina> per eliminare i punti di ripristino esistenti sulla partizione selezionata (dare conferma dell'eliminazione nelle finestre di dialogo successive);
    2. opzionale (ma consigliato): impostare al minimo (0% oppure 1%) lo spazio riservato alla creazione di nuovi punti di ripristino agendo sull'apposito slider. Eseguiamo questa operazione per "eccesso di zelo", poiché disabiliteremo la creazione dei punti di ripristino al passo successivo;
    3. disabilitare completamente la protezione del sistema selezionando il bottone radio "Disattiva protezione sistema". Infine premere i pulsanti <Applica> e poi <OK>.
  • ripetere le operazioni effettuate al punto precedente su tutte le partizioni e tutti i dischi.
Windows 7 - Disabilita protezione sistema
La procedura e la figura precedenti sono valide per Windows 7.
In Windows Vista il metodo è quasi identico, con la differenza che, dopo aver aperto la scheda "Protezione sistema", per disabilitare la creazione dei punti di ripristino occorre deselezionare tutte le caselle nella sezione "Punti di ripristino automatici" e dare la conferma dell'eliminazione di eventuali punti di ripristino esistenti.
Windows Vista - Disabilita protezione sistema

Windows 8 e 8.1

  • Digitare "questo pc" (senza le virgolette) nella casella di ricerca di Windows. Fare click con il tasto destro del mouse sul risultato Questo PC e selezionare "Proprietà";
  • fare click (nella parte sinistra) su "Protezione sistema" che aprirà l'omonima scheda;
  • selezionare una partizione e premere il pulsante <Configura>;
  • eseguire le seguenti operazioni:
    1. premere il pulsante <Elimina> per eliminare i punti di ripristino esistenti sulla partizione selezionata (dare conferma dell'eliminazione nelle finestre di dialogo successive);
    2. opzionale: impostare al minimo lo spazio riservato alla creazione di nuovi punti di ripristino agendo sull'apposito slider (questa operazione non è strettamente necessaria, poiché disabiliteremo la creazione dei punti di ripristino al passo successivo);
    3. disabilitare completamente la protezione del sistema selezionando il bottone radio "Disattiva protezione sistema". Infine premere i pulsanti <Applica> e poi <OK>.
  • ripetere le operazioni effettuate al punto precedente su tutte le partizioni e tutti i dischi.
Windows 8/8.1 - Disabilita protezione sistema

Windows XP

  • Click sul pulsante START, click con il tasto destro del mouse su Risorse del computer, selezionare "Proprietà";
  • selezionare la scheda "Ripristino configurazione di sistema";
  • selezionare una partizione ed eseguire le seguenti operazioni:
    1. opzionale: impostare al minimo l'utilizzo dello spazio su disco riservato al ripristino configurazione sistema agendo sull'apposito slider (questa operazione non è strettamente necessaria, poiché disabiliteremo la creazione dei punti di ripristino al passo successivo);
    2. disabilitare completamente la protezione del sistema selezionando la casella "Disattiva ripristino configurazione di sistema". Infine premere i pulsanti <Applica> e poi <OK>.
  • ripetere le operazioni effettuate al punto precedente su tutte le partizioni e tutti i dischi.
Windows XP - Disabilita System Restore

Se hai trovato utile l'articolo considera la possibilità di offrire un modesto contributo. Grazie di cuore per il tuo sostegno.
Donazione

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE…


Torna alla sezione Windows