lunedì 4 agosto 2014

Desktop Restore, memorizzare la posizione delle icone sul desktop

Gli utenti Windows sono soliti avere sul destop molte icone e collegamenti a cui hanno bisogno di accedere rapidamente, posizionate ed organizzate in base alle proprie necessità. Una delle frustrazioni maggiori è vedere questa organizzazione scombinata a causa dell'installazione di un nuovo programma o per un semplice un cambio di risoluzione dello schermo.

Desktop Restore (http://www.midiox.com/) appartiene alla categoria delle utility geniali (e gratuite), quelle che cominci ad usare e di cui non riesci più fare a meno: è una estensione della Shell che aggiunge 3 voci al menu contestuale associato al desktop:
  • Save Desktop: salva la posizione delle icone e dei collegamenti sul desktop (è la prima operazione da fare dopo che si sono organizzate le icone);
  • Restore Desktop: ripristina la posizione delle icone nel caso un'operazione di cambio della risoluzione dello schermo o l'installazione di un nuovo programma alteri il vostro ordinamento preferito;
  • Custom Save/Restore: permette di salvare o ripristinare una configurazione sovrascrivendone una preesistente o affiancandola in base al nome da assegnare ad un file di configurazione.
Desktop Restore - context menu
Per chi non lo sapesse:
il menu contestuale del desktop appare facendo click con il tasto destro del mouse su una parte vuota del desktop stesso (scrivania) di Windows.

Riassumendo, tutto ciò che dovete fare è organizzare e posizionare le icone sul desktop come più vi piace e premere Save Desktop per salvare il layout. Se l'organizzazione viene compromessa, basterà premere Restore Desktop e tutto tornerà come prima.
Si possono scegliere più disposizioni per la stessa risoluzione assegnando un nome ad ogni configurazione (si fa con Custom Save/Restore) ed è supportata la modalità multimonitor.

Un piccolo trucco:
a volte succede che Windows al riavvio perda la configurazione della posizione delle icone perfino se Desktop Restore è installato. In questo caso bisogna:
  • ripristinare la posizione delle icone;
  • muovere manualmente (con il mouse) una o 2 icone e salvare la posizione con Save Desktop;
  • riportare manualmente le icone spostate in precedenza nella posizione voluta e salvare di nuovo la configurazione con Save Desktop.
Desktop Restore funziona con tutte le versioni di Windows:
  • Desktop Restore 1.6.4: per Windows Vista/7/8.x, installer unico per versioni a 32 e 64 bit (è la versione più recente del tool al momento della pubblicazione di questo articolo);
  • Desktop Restore 1.6.3: Windows XP e 2000 (installer separati per le versioni a 32 e 64 bit);
  • Desktop Restore 1.5.6: Windows 98/ME.
L'unico motivo per non usare Desktop Restore è quando i driver della scheda video includono già le funzioni di salvataggio e ripristino della configurazione delle icone del desktop.

Se hai trovato utile l'articolo considera la possibilità di offrire un modesto contributo. Grazie di cuore per il tuo sostegno.
Donazione

Torna alla sezione Tool & Utility