martedì 1 luglio 2014

Advanced Tokens Manager, salvare l'attivazione di Windows e Microsoft Office

Microsoft, per i suoi prodotti Windows e Office, impone un limite al numero di attivazioni eseguibili on-line o telefonicamente. È possibile evitare ripetere la lunga, noiosa (e limitata) procedura di attivazione facendo un backup dei dati di attivazione del sistema.

Tali informazioni dipendono dalla configurazione hardware del computer su cui gira Windows e sono memorizzate in un file (tokens.dat) all'interno di una complicata struttura di sottocartelle. Per esempio in Windows 7 il percorso è C:\Windows\ServiceProfiles\NetWorkService\AppData\Roaming\Microsoft\SoftwareProtectionPlatform\tokens.dat.

Advanced Tokens Manager è un software (gratuito per uso personale) che permette di salvare tutto il necessario per la riattivazione di Windows e di Microsoft Office (2010 e 2013) occupandosi dei dettagli in modo automatico. Il software è compatibile con:
  • Windows 8, Windows 8.1 (supporto parziale)
  • Windows 7 e Vista
  • Windows Server 2008/2011/2012
  • Microsoft Office 2010/2013
Backup e ripristino devono essere fatti sullo stesso computer. Il backup non funzionerà se:
  • si tenta di ripristinare l'attivazione su un computer diverso;
  • si modifica in modo radicale la configurazione hardware del computer. Per esempio il cambio della scheda madre fa diventare "un altro computer" la macchina originale, perché è un cambiamento che coinvolge la maggior parte dell'hardware (audio, rete, chipset e spesso scheda video integrata).
Si consiglia di fare il backup dell'attivazione nel caso di modifiche di piccola entità all'hardware (cambio della scheda video, aggiunta di periferiche ecc.).

Advanced Tokens Manager richiede almeno .NET Framework 4; è un software portable, basta estrarlo in una cartella e si usa senza installarlo. Si suggerisce di copiarlo su una pendrive USB insieme ai backup.

Backup

Per fare un backup è sufficiente premere il relativo pulsante a seconda di ciò che si vuole salvare:
  • <Activation Backup> per una delle versioni di Windows supportate;
  • <Office Activation Backup> per Microsoft Office 2010 o 2013.
Advanced Tokens Manager
I file di backup verranno salvati all'interno di una o due cartelle dentro la stessa cartella che contiene l'eseguibile di Advanced Tokens Manager, secondo le seguenti convenzioni:
  • Windows 8 e Office 2013 hanno lo stesso metodo di attivazione, per cui il backup verrà salvato all'interno di un'unica cartella chiamata "Activation Backup" che conserverà sia la licenza di Windows che di Office;
  • nel caso di Windows 8 e Office 2010, oppure Windows 7/Vista con Office 2013 o Office 2010, verranno create cartelle separate, "Windows Activation Backup" e "Office Activation Backup".
Il backup non è possibile nei seguenti casi:
  • installazioni di Windows che non hanno un'attivazione permanente (versioni di prova o sistemi non ancora attivati);
  • Windows 8.1 è supportato solo parzialmente: il backup è possibile in tutti i casi però il ripristino è possibile solo sui sitemi attivati telefonicamente, non per quelli attivati on-line (l'autore sta lavorando per risolvere il problema).

Ripristino e possibili problemi

Il ripristino dell'attivazione di Windows/Office è sempre possibile per un numero illimitato di volte dopo la reinstallazione completa di Windows oppure di Office. In presenza delle cartelle di backup, l'interfaccia del programma mostra automaticamente i pulsanti di ripristino.

In alcuni casi potrebbe essere necessario inserire manualmente il product-key di Windows:
  • nel caso di licenze VLK o MAK usate dai grandi assemblatori, per cui vengono offuscati gli ultimi 5 caratteri del product-key all'interno del registro di Windows;
  • nel caso il programma non riesca a leggere il product-key memorizzato nel file config.ini.
Per le licenze di tipo "upgrade" (installazioni di Windows sopra una versione precedente), ci potrebbero essere problemi di riattivazione.
Per Windows 8 è necessaria la reinstallazione completa del sistema prima di poterlo riattivare. 
Su un sistema con Windows 8, Office 2013 può essere riattivato solo dopo una nuova installazione; questo signfica che se l'attivazione di Office 2013 si è rovinata, bisogna prima disinstallarlo completamente, poi reinstallarlo ed infine riattivarlo.

Il supporto a Windows 8.1 è parziale: se Windows 8.1 è stato attivato on-line, il ripristino (con l'attuale versione v3.5 RC5 di Advanced Tokens Manager) non è possibile (è possibile per le versioni attivate telefonicamente). Tutte le altre versioni di Windows non hanno questo problema (l'autore sta lavorando per risolverlo).

In ogni caso non sarà possibile ripristinare un'attivazione di Windows 8 su Windows 8.1 perché Microsoft ha apportato su Windows 8.1 significativi cambiamenti rispetto al metodo di attivazione di Windows 8.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE…


Torna all'indice delle guide per Windows 7 e Vista
Torna all'indice delle guide per Windows 8.x