martedì 3 giugno 2014

Guida rapida alle edizioni di Windows 7

Windows 8.x fatica a decollare, le aziende preferiscono (a ragione) affidarsi al più collaudato ed affidabile Windows 7. Anche in ambito domestico spesso conviene continuare ad usare Windows 7, sia per garantire una maggiore compatibilità con le applicazioni, sia perché Windows 8.x ha talvolta mostrato di avere diversi problemi con i giochi.

Quindi, sebbene questo argomento dovrebbe ormai essere noto, vediamo quali sono le edizioni disponibili per Windows 7.

Le edizioni di Windows 7

Windows 7 è disponibile in 6 edizioni principali. Nella lista seguente vengono elencate in ordine di caratteristiche crescenti; ogni edizione incorpora tutte le caratteristiche della precedente e ne introduce di nuove. Tutte le edizioni, eccetto la Starter, sono disponibili sia nella versione a 32 che a 64 bit.
  1. Windows 7 Starter: disponibile solo su PC di fascia molto bassa e sui notebook economici, e solo con licenza OEM (preinstallato). Disponibile solo in versione a 32 bit (non esiste la versone a 64 bit) e supporta al massimo 2 GiB di RAM. Non supporta quasi tutte le caratteristiche Aero né i dispositivi touch.
  2. Windows 7 Home Basic: disponibile solo in mercati emergenti (non in Italia, per fortuna, viste le limitazioni!). La versione a 64 bit gestisce al più 8 GiB ed una sola CPU fisica (eventualmente multi-core). Aggiunge poche caratteristiche rispetto all'edizione Starter: si può modificare lo sfondo del desktop (!), supporta il multimonitor, il cambio rapido utente, e poco altro.
  3. Windows 7 Home Premium: è l'edizione Home commercializzata in Italia. La versione a 64 bit gestisce 16 GiB ed una CPU fisica (eventualmente multi-core). Comprende tutte le caratteristiche della Home Basic, più le funzioni Aero, supporto multi-touch, Media Center, Mobility Center, e crazione di HomeGroup per le reti domestiche.
  4. Windows 7 Professional: è l'edizione pensata per utenti domestici esigenti, per i power user (utenti avanzati) e per ambiti lavorativi medio-piccoli. La versione a 64 bit gestisce fino a 192 GiB e 2 CPU fisiche (eventualmente multi-core). Comprende tutte le caratteristiche della Home Premium ed aggiunge il Windows XP Mode (XPM), file system cifrato (EFS), Internet Information Services (IIS), group-policy (editor delle politiche di gruppo), Remote Desktop, funzioni di backup avanzate, cartelle off-line, possibilità di partecipare ad un dominio NT.
  5. Windows 7 Ultimate: è la versione che comprende tutto, destinata ad utenti particolarmente esigenti (e con tanti soldi da spendere). Comprende tutte le caratteristiche della Professional ed aggiunge BitLocker e BitLocker-To-Go, AppLocker, supporto multilingua ed altre caratteristiche avanzate (che ad un utente domestico non sono necessarie). Questa versione è disponibile ai privati e solo con licenze per singola postazione (alle aziende è destinata l'edizione Enterprise che è identica come funzionalità).
  6. Windows 7 Enterprise: ha esattamente le stesse caratteristiche dell'edizione Ultimate. L'unica differenza è il tipo di licenza: è disponibile solo per le aziende in licenza a volumi, non è disponbile nella vendita al dettaglio ed ai privati.
Le edizioni a cui un utente domestico dovrebbe rivolgersi sono la Home Premium oppure la Professional. In ambito lavorativo è senz'altro preferibile l'adozione della Professional e, per realtà di una certa dimensione, la versione Enterprise. In ogni caso è preferibile orientarsi alle versioni a 64 bit.

Una dettagliatissima tabella comparativa di caratteristiche tecniche è disponibile a questa pagina: https://en.wikipedia.org/wiki/Windows_7_editions 

Una versione più sintetica (ed in Italiano) è disponibile qui: http://www.wintricks.it/win7/comparativa-versioni-win7.html

Le versioni a 32 bit sono limitate al supporto di 4 GiB di RAM (eccetto la Starter che ha un limite a 2 GiB) che, a causa dei noti limiti dei sistemi a 32 bit e dell'architettura x86, si riducono a circa 3,3 GiB effettivi. La modalità PAE (Physical Address Extension) è abilitata per impostazione predefinita nei sistemi a 32 bit ma, come per qualunque edizione di Windows a 32 bit, Microsoft non permette l'indirizzamento esteso della memoria per questioni di compatibilità con i driver di periferica a 32 bit. PAE è quindi sfruttato solo per le funzioni di protezione della memoria. Poco male comunque, tutte le CPU moderne per desktop o notebook sono a 64 bit e, se non ci sono particolari requisti di compatibilità con vecchie applicazioni, è senza dubbio meglio adottare un sistema operativo a 64 bit.

Altre edizioni

  • Windows 7 versioni N: identiche alle 6 precedenti ma prive di Windows Media Player 12, Windows Media Center e Windows DVD Maker. Il prezzo è identico a quelle delle versioni "complete".
  • Windows 7 versioni K: edizioni disponibili solo in Corea del Sud (identiche alle 6 precedenti ma con una schermata aggiuntiva per scaricare un media player alternativo o un differente client di messaggisica).
  • Windows 7 versioni KN: edizioni disponibili solo in Corea del Sud e prive (come le versioni N) di software multimediali vari.
  • Windows 7 versioni E: soppresse e non più rilasciate (erano destinate al mercato europeo -da cui la "E"- ma prive di internet Explorer, ma non sono state più commercializzate).

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE…


Torna all'indice delle guide per Windows 7 e Vista