mercoledì 1 luglio 2020

Cloudflare 1.1.1.1 e Cloudflare FOR FAMILIES, privacy e protezione DNS gratuita da malware e contenuti per adulti

Cloudflare, uno dei principali CDN (Content Delivery Network) a livello mondiale, ha introdotto due nuovi servizi "per famiglie", che proteggono reti domestiche o aziendali da contenuti pericolosi. Il colosso statunitense già in precedenza aveva lanciato il servizio 1.1.1.1, pensato per rendere la navigazione in rete più veloce e anonima. Il tutto gratuitamente, quindi diamogli un'occhiata!

sabato 16 maggio 2020

Come aprire i file con estensione CHM in Windows 10

Aprire un file estensione .chm in Windows 10 talvolta può essere problematico: difatti, il "solito" doppio click con il tasto sinistro del mouse su di essi non ne provoca l'apertura, al contrario di ciò che avviene con tutte le altre versioni di Windows. Vediamo come, con le giuste impostazioni, questa tipologia di file torna ad essere pienamente accessibile.

mercoledì 4 marzo 2020

Rimuovere i dispositivi duplicati da Esplora File (hard-disk, SSD, pendrive ecc.) in Windows 10

Windows 10 ha una caratteristica, tanto singolare quanto fastidiosa: la doppia visualizzazione dei dispositivi di memorizzazione di massa in Esplora File. In altri termini, l'icona di uno o tutti tra HDD, SSD, pendrive USB compare due volte quando si usa il gestore dei file. Per un dispositivo rimovibile tale comportamento ha senso, ma per le unità interne (HDD, SSD, DVD/Bluray) genera inutile confusione. Vediamo come risolvere il problema.

giovedì 16 gennaio 2020

Impedire l'installazione del "nuovo" Microsoft Edge basato su Chromium in Windows 10, Windows 8/8.1 e Windows 7

Guida valida fino a Windows 10 v1909 e v2004 prima dell'aggiornamento forzato di Edge per mezzo dei cumulative update mensili
Se il sistema operativo ha già aggiornato il browser non è possibile tronare indietro. A partire dalla versione H2 (successiva alla v2004), il "nuovo Edge" basato su Chromium sostituisce la vecchia versione del browser e questa guida non è applicabile.
Ultima revisione: 2020-07-01
Il 15 Gennaio 2020, Microsoft ha rilasciato una nuova versione di Edge, il browser nativo di Windows 10, aggiornando il motore software con quello del progetto open-source Chromium. Gli utenti di Windows 10 v1803 e superiori, se lo ritroveranno (a breve) automaticamente installato con Windows Update, a meno che non lo impediscano volontariamente ed è quello che vedremo in questa guida: del cosiddetto "nuovo Edge" ne possiamo decisamente fare a meno!
Windows 10 è un sistema operativo

sabato 16 novembre 2019

Come rendere Windows 10 e Windows 8/8.1 compatibili con vecchi giochi ed applicazioni (anche quelle usate per lavoro o studio)

Le versioni più moderne di Windows (parliamo di Windows 10 e 8.x) hanno molti difetti che causano continuamente grossi grattacapi agli utenti. Bisogna però riconoscere che Microsoft è sempre stata molto attenta alla retrocompatibilità dei propri sistemi operativi con software datati. In Windows 10/8.1/8 è possibile attivare una modalità che potrebbe ripristinare il funzionamento di vecchie applicazioni usate per lavoro (o per studio) e perfino di giochi davvero vetusti (pensati per Windows XP o addirittura per Windows ME/98SE/98).

martedì 12 novembre 2019

DirectX e Visual C++ runtime, le componenti da installare per la compatibilità di Windows con tutte le applicazioni ed i giochi

Alzi la mano chi non si è mai imbattuto in sgradevoli messaggi di errore simili ai seguenti: "Errore d3dx9_*** non presente", oppure "Errore di runtime di Microsoft Visual C++ ***", o "Errore vcruntime***.dll non trovato". Altre volte il messaggio di errore è riferito genericamente ad un codice simile a "Errore 0xc000****". Ciò accade poiché viene rilevata l'assenza di una determinata libreria (per esempio una DLL) o di un'altra componente software necessaria al prosieguo dell'esecuzione. Può succedere sia con software datati, sia con quelli progettati espressamente per il vostro sistema operativo.

giovedì 24 ottobre 2019

Disattivare la sfocatura della schermata di accesso introdotta con Windows 10 v1903

A partire da Windows 10 v1903, Microsoft ha introdotto uno sgradevole (per molti utenti) effetto di sfocatura (blur) sia alla schermata di accesso che a quella di blocco. Se siete (come me) tra quelli che non hanno gradito la novità, ecco un semplice trucco per riportare tutto come prima e tornare a vedere nitidamente l'immagine di sfondo.

lunedì 7 ottobre 2019

Come aggiungere l'Editor Criteri di Gruppo locali (gpedit.msc) a Windows 10 Home, Windows 8/8.1 Home, Windows 7 Home

Una delle principali differenze tra le versioni Pro (Professional) e Home di Windows 10/8/8.1/7 è l'assenza in queste ultime dell'Editor Criteri di Gruppo locali (richiamabile con il comando gpedit.msc), una componente software che permette di configurare le impostazioni avanzate del sistema operativo mediante un'interfaccia utente grafica. La sua assenza costringe gli utenti di Windows 10/8.1/8/7 Home Edition a ricorrere alla modifica manuale del registro di sistema Windows, una pratica molto più rischiosa: mentre le impostazioni fatte con l'Editor Criteri di Gruppo sono facilmente reversibili, una modifica errata del registro può avere conseguenze (anche serie) sulla stabilità del sistema operativo. In questa guida vedremo come installare l'Editor Criteri di Gruppo locali in Windows 10 Home Edition, ma la stessa procedura è applicabile così com'è anche a Windows 8.1/8/7 Home Edition.

venerdì 23 agosto 2019

Cambiare i server NTP di sincronizzazione dell'ora in Windows

Il protocollo NTP (Network Time Protocol) consente ai dispositivi collegati ad una rete di sincronizzare l'orologio di sistema con il tempo coordinato universale (UTC), spesso confuso con GMT (Greenwich Mean Time, tempo medio di Greenwich), con cui coincide quasi perfettamente. NTP è uno dei più vecchi protocolli in uso e permette di sincronizzare l'orologio di un computer collegato ad Internet con una precisione di circa 10 millisecondi. La sincronizzazione dell'orario è un servizio standard di tutti i sistemi operativi, tuttavia nei sistemi Windows è bene modificare alcune impostazioni, per rendere la procedura più sicura e privata.

sabato 3 agosto 2019

Proteggere la privacy in Windows 10, guida completa

Aggiornata a Windows 10 v1909, November 2019 Update
Questa guida è periodicamente aggiornata, a prescindere dalla data di prima pubblicazione.
Ultima revisione: 2019-12-03
Windows 10 è un sistema operativo dotato di funzioni si monitoraggio pervasive. La raccolta e l'invio dei dati a server esterni è presente in ogni sua parte, la privacy dell'utente non esiste a meno che non si intervenga sulla configurazione del sistema in maniera profonda. Microsoft ha diffuso un documento ufficiale al link https://docs.microsoft.com/it-it/windows/privacy/windows-diagnostic-data dove descrive in dettaglio i dati raccolti. Come potete constatare, la quantità di dati di ogni genere che Windows 10 invia a Microsoft è enorme. Bloccarla del tutto non è possibile però si può fortemente limitarla, con ovvi benefici in termini di prestazioni e diminuzione di traffico di rete inutile.

lunedì 29 luglio 2019

Come controllare la sicurezza del browser (e perché dovreste usare Mozilla Firefox)

La sicurezza della navigazione ed il rispetto della riservatezza dovrebbero essere date per scontate mentre siamo su in Internet. Questo non accade, principalmente a causa del fatto che Internet ed il Web non furono creati con tali finalità. Gli avanzamenti tecnologici però forniscono una serie di strumenti avanzati che permettono di verificare il livello di sicurezza della navigazione. Il primo anello di debolezza della catena (ma non l'unico) è il browser, che deve supportare una serie di tecnologie di sicurezza.

venerdì 12 luglio 2019

Disattivare l'installazione automatica di app non richieste ed indesiderate in Windows 10

Probabilmente sapete che, quando installate o aggiornate Windows 10, saranno installate contestualmente una quantità di app inutili. Non c'è alcuna ragione di usare la scarna app di Windows 10 per riprodurre contenuti multimediali o il mediocre visualizzatore di PDF o, peggio, altre app la cui utilità è perlomeno discutibile (come Health o Money). Il peggio deve ancora venire: ad intervalli di tempo più o meno regolari, vi (ri)trovate sul computer nuove app, senza che voi le abbiate installate e senza che abbiate dato il consenso all'installazione. È un comportamento di Windows 10 che bisogna bloccare: a lungo andare, il sistema verrà ingolfato di app non richieste, sprecando spazio su disco e banda di connessione ad Internet per l'installazione e l'aggiornamento di montagne di immondizia!